28.V.2004 – ITALCALF

“Quelli che dall’estero vengono a copiare gli articoli – dice Franco Rovini, conceria Italcalf di Santa Croce sull’Arno - ci riusciranno? Tutta questa Cina, di cui tanto si sente dire da chi vorrebbe lavorarci, che realtà è? Abbiamo una carta vincente, un tris d’assi che ci distingue nel mondo: qualità, creatività, manualità. In questo Made in Italy sarò difficile avere rivali”. In effetti la qualità è difficile che si concìli con la lunga distanza; e costano anche i controlli. Tanto più se in capo al mondo, con altre mentalità.