19.VII.2004 – FASCIA ALTA

Un punto di forza del distretto conciario è il rapporto ormai consolidato con le grandi firme della moda. “Occupiamo un importante segmento di mercato, quello della fascia di qualità medio alta – osserva il dott. Attilio Gronchi, presidente del Consorzio Conciatori di Ponte a Egola -. Siamo molto competitivi, e non è pensabile che l’alta moda si avvii ad utilizzare pellami indiani e cinesi, nonostante gli alti e bassi”. Il comparto accusa maggiormente l’appesantimento dei mercati, in quanto le concerie dipendono direttamente dalle tendenze nel settore.