29.VII.2004 – L’ASSURDO

Il settore conciario, che realizza prodotti di qualità e non risente della concorrenza di altri paesi per la qualità di pelle e cuoio, potrebbe esportare prodotti di qualità e portare benefici alla collettività. “Abbiamo bisogno di essere sostenuti, in questo delicato momento, con politiche appropriate – dice un imprenditore di Santa Croce sull’Arno – è assurdo penalizzare la parte più sana e più redditiva, capace tuttora di garantire l’occupazione e produrre reddito”. La situazione è determinata dalla crisi economica generale che ha ridotto i consumi nella moda.