16.VI.2004 – INTELLIGENTE

E’ in arrivo la delocalizzazione intelligente, con aiuti economici agli imprenditori calzaturieri (e non solo) che decidono di trasferire all’estero la produzione ma che si impegnano a non smantellare le aziende che hanno nel nostro Paese ed in questo Distretto industriale. Servirà a dissuadere il continuo ridurre il personale o cessare l’attività, per andare a produrre chissaddove? Tale delocalizzazione è stata annunciata al Circondario empolese da Amedeo Teti, direttore generale dell’agenzia delle esportazioni al Ministero delle attività pubbliche.