18.XII.2004 – DIRE E FARE

C’è necessità di formazione professionale, ma due bandi dedicati al settore conciario non hanno avuto seguito. Com’è possibile? “La mancata realizzazione dei corsi – risponde l’Assa, associazione dei contoterzisti a Santa Croce sull’Arno - non significa che le categorie conciarie non vi abbiano interesse. Anzi, è vero il contrario. C’è necessità di migliorare la professionalità delle nostre maestranze per affrontare l’incerto futuro che ci attende, puntando esclusivamente su una migliore qualità del prodotto. Proprio per la difficoltà con i turnover aziendali, dovuta principalmente alla poca attenzione che i giovani hanno nei confronti della concia, è necessario un maggiore impegno nella formazione”.