30.VIII.2004 – FRONTE DELLA PELLE

L’altra faccia della moda in pelle, alla ripresa odierna dopo le ferie estive, è che le griffe stanno approfittando della situazione critica, imponendo condizioni pesanti alle aziende che non possono permettersi di rifiutare. “Talune accettano condizioni impossibili per avere un po’ di contanti per andare avanti e pagare gli stipendi; ma stanno soltanto rinviando il problema” osserva Marcello Lotti, confezionista dell’Empolese. Dunque i contoterzisti dovrebbero far fronte comune, tanto la manodopera di qualità di cui le griffe hanno bisogno è qui.