2.IX.2003 – PATTO

“Con l'euro, e con l'allargamento dell'Unione Europea, per essere competitivi in conceria bisogna arrivare a una sorta di patto tra produttori”. Lo propone un giovane santacrocese laureato alla Bocconi. Che evidenzia come ai cambiamenti sul piano dell’economia se ne aggiungano altri, tra cui quello generazionale. L’attuale momento soffre per la crisi non soltanto congiunturale, e sarebbe bene che lavoratori, imprenditori, istituzioni ed enti finanziari – per ripartire - avviassero un'analisi ed individuassero un percorso fino a trovare insieme soluzioni nuove.