13.XI.2003 – GUCCI

Da agosto alla prima metà d’ottobre, il colosso toscano del lusso e della moda nel mondo – Gucci, che ha concerie anche nel Comprensorio del Cuoio e dunque è un faro – ha aumentato le vendite del 20% negli Stati Uniti, e del 16% a Hong Kong. “La gente ha voglia di viaggiare e di comprare” dicono alla Maison di pelletteria. Grossi segnali di ripresa, di cui c’è bisogno. Con un solo problema interno: l’amministratore delegato Domenico De Sole lascerà, insieme allo stilista Tom Ford, nell’aprile prossimo. Non sarà facile sostituirli.