14.XI.2003 – CHIAROSCURO

Il settore della concia ha trovato una boccata d’ossigeno sul mercato Usa, dove la ripresa economica s’è tradotta in un incremento di fatturato di oltre il 20%. Le rilevazioni sugli ordinativi per i prossimi mesi non sono però ugualmente incoraggianti e rispecchiano anzi la percentuale di perdite dei primi mesi dell'anno (mediamente del 7%). Un dato in chiaroscuro per il Distretto industriale di Santa Croce sull’Arno, all’attenzione delle Associazioni e Consorzi Conciatori, poiché quasi il 60% della produzione viene assorbito dai paesi esteri.