23.V.2003 – RISTAGNO MACCHINARI

Tecnologia e nuovi impianti. L’ing. Giovanni Magozzi (Flamar Tomboni, Gruppo Fgl) scuote il capo: “L’andamento generale non è dei migliori, c’è poca propensione ad investimenti in azienda. Di sicuro, il turn over è più lento, i macchinari vengono rinnovati in tempi più lunghi”. Continua il suo collega, ing. Renato Cecchini:Prevale il rigiro di macchine usate perché non girano i soldi, c’è il ristagno, mancano gli stimoli. Il Sud America dà segni di movimento, però la situazione finanziaria in certi Paesi è nota; anche con le debite garanzie”.