31.V.2003 – LA FORMULA

“Meglio aspettare settembre, e rimandare i propositi di ripresa al 2004” è lucido nel pensiero e nei propositi Bruno Capitelli, del noto calzaturificio fiorentino. Poi aggiunge: “Da tempo si erano fermati gli Stati Uniti, mercato su cui la Toscana punta per i due terzi della propria produzione; poi la polmonite Sars in Cina, e ora l’Euro alle stelle”. Segnali che inducono a tirare un altro po’ la cinghia. Quanto alla formula che nessuno ha, è uguale per tutti: qualità, innovazione moda, immagine – a cominciare dal pellame - e anche giusto prezzo.