16.I.2003 – DI NUOVO

“Anfibi, anche da donna. Sabot. In pellame vacchetta”. Comincia a parlare chiaro il mercato del lavoro, nonostante i campionari aggiornati due volte a stagione, per soddisfare i clienti che chiedono sempre qualcosa di nuovo. “I punti di riferimento precisi sono quelli che danno soddisfazione, anche nei momenti meno facili, perché sono gli articoli che si vendono davvero” chiarisce Alfredo Ghizzani, imprenditore alla conceria Montana di Ponte a Egola ed esponente del consorzio all’export Overgroup a Santa Croce sull’Arno.