6.IX.2002 – OGGI COME IERI

L’enorme mercato cinese è una tentazione. David Bilanceri (conceria Ausonia di Santa Croce sull’Arno) ha partecipato alla Fiera di Guangzhou – lo fa da cinque anni – ed è in grado di dire che “è premiante un prezzo economico su un pellame di buona qualità”. E questa è una prospettiva di lavoro; però “per la sicurezza finanziaria bisogna avvalersi di persone in loco, conoscitori oltre che della lingua anche della mentalità finanziaria”. Sono le medesime diffidenze che negli anni ’60 riguardavano il mercato marchigiano o napoletano.