4.XI.2002 – IN RUSSIA

In attesa del risveglio del colosso a stelle e strisce, e dello sviluppo del mercato giallo, arrivano ordinazioni di calzature dalla recente fiera di Mosca, la «Obuv Mir Kozhi». «Nonostante la congiuntura economica – osserva il presidente dell'Anci calzaturieri Antonio Brotini, cerretese - il buon afflusso di operatori e la crescente attenzione dei buyer per l'alta qualitŕ della produzione italiana, sono un'importante conferma che per le calzature il "made in Italy" ha ancora carte da giocare e spazi da conquistare su nuovi mercati stranieri».