24.V.2002 – GREZZO PAZZO

Negli ultimi tempi il prezzo d’acquisto della materia prima ha subìto una radicale impennata: più 15-20% i bovini, 400% gli ovini ed i caprini: una situazione che appare difficile comprendere. «Il mercato del grezzo — spiega Giovanni Tempesti, della conceria Florida di Ponte a Egola — è quasi impossibile da prevedere e da decifrare: soltanto in alcuni aspetti risponde alla vecchia legge della domanda e dell'offerta, perché sempre più spesso subentrano variabili che lo fanno impazzire senza una spiegazione logica».