22.VII.2002 – GRIFFE

“Le griffe come Ralph Lauren, Valentino e Armani utilizzano già la pelle al vegetale per le loro collezioni, ma la stragrande maggioranza dei marchi si sta avvicinando alla nostra filosofia e all'impiego dei nostri prodotti” rileva Simone Remi, presidente del Consorzio a Ponte a Egola. In questo momento chi fa pelle conciata al vegetale è in controtendenza sul rallentamento produttivo. “C'entra poco l'11 settembre: eravamo giunti ad una saturazione del mercato – conclude - e la scrematura ha lasciato in piedi i prodotti che hanno una storia e che possono contare sulla qualità”.