25.VII.2002 – PARTE L’ECOESPANSO

“L’impianto Ecoespanso funzionerà a partire dal prossimo 15 settembre, e trasformerà i fanghi della depurazione conciaria in un granulato inerte”. L’annuncio è di Piero Maccanti, direttore dell’Associazione Conciatori a Santa Croce. L’impianto – posto nella zona industriale, al confine con Castelfranco – è costato altri 20 miliardi di lire rispetto al progetto originario. “E’ all’avanguardia tecnologicamente ed è sicuro perché controllato dall’Arpart dell’Asl 11 – conclude Maccanti - anche per quanto riguarda le emissioni in aria”.