7.VI.2002 – ECOESPANSO

L’Ecospanso ha cominciato a trasformare i fanghi di resulta della depurazione conciaria, dopo l’essiccazione, in granulato inerte miscelato con l’argilla. La trasformazione del composto, cioč le fasi di pirolisi e sinterizzazione sono la tappa successiva. L'impianto, ubicato nella zona industriale di Santa Croce sull’Arno al confine con quella di Castelfranco di Sotto, ha per presidente Marco Bertelli ed č un gioiello tecnico per l’ambiente. E’ costato oltre 20 milioni di euro, cui vanno aggiunti il fangodotto e l'impianto di filtraggio dei fanghi.