8.VI.2002 – AVVICINA

“Un’altra Cina, va delineandosi sul mercato, dopo l’ingresso nel Wto del commercio mondiale” telefona da Canton un conciatore santacrocese, ora che è appena finita la fiera «Shoes and leather fair Guangzhou 2002». E’ una novità di non di poco conto, poiché in passato teneva banco Hong Kong, porta sull’oriente sviluppata dagli inglesi alquanto simile al mondo occidentale. Nella sicura prospettiva che le pelli del Comprensorio del Cuoio dettano moda, si avvicina l’opportunità meno tortuosa di affari concreti sul mercato interno.