23.I.2001 – CUOIO CHE MARCIA

Al cuoificio Volpi di Ponte a Egola, l’anno 2001 non è stato soltanto quello del 50° della fondazione. “Auspico che il 2002 vada altrettanto bene – osserva Giuseppe Volpi, che ha il nome del nonno fondatore dell’azienda – in quanto non abbiamo mai avuto un rallentamento dell’attività, nemmeno negli ultimi mesi”. Insomma non si parla di crisi, ma di andamento normale: con ordinazioni a venire, perché sotto le scarpe è tornato il cuoio che è comfort e salute. Unica civetteria, il fondo colorato che in vetrina valorizza la scarpa.