18.I.2001 – MARCHIO DI FILIERA

Il settore calzaturiero non va tanto male, invece gli artigiani dell’indotto - aggiunterie, tomaifici, trancerie, stirerie, rifiniture - sono ormai al limite della sopravvivenza. Il presidente del settore pelle cuoio e calzature della Cna, Riccardo Martelli, ha messo insieme un dossier per la regione Toscana, in cui si chiede – tra l’altro “un «Marchio di filiera», con agevolazioni a chi non trasferisce commesse all'estero, e dunque in difesa delle aziende artigianali nonché del prodotto toscano che è una delle colonne dell'economia nazionale».