23.II.2001 – MERCATI STRATEGICI

«Occorre recuperare almeno una parte di quel 40 per cento di calo nelle ordinazioni dal mercato americano – è l’impegno del Consorzio Calzaturieri di Castelfranco, annunciato dal direttore Rolando Scateni all’assemblea annuale – perché era il motore del comparto nel Valdarno”. In effetti dell'80 per cento della produzione calzaturiera locale destinata all'export, circa il 45 per cento veniva assorbito dagli Stati Uniti». Dunque occorrono nuovi mercati esteri – si guarda alla Cina - per risollevare le sorti del settore.