11.IX.2001 – CONTROPARTI

La conceria è nella morsa di controparti più forti. “A monte il venditore, che decide pagamenti anticipati del pellame grezzo specialmente se di qualità e in quantità – racconta un anziano ma sempre valido imprenditore di Santa Croce sull’Arno – a valle le griffes che impongono prezzi scadenze e capitolati del pellame moda”. Così le piccole aziende finiscono per diventare conto terzi delle concerie più organizzate come struttura di vendita e più forti finanziariamente. E la flessione della domanda d’acquisto peggiora la situazione.