31.X.2001 – SECURITY

Security surchage, sovrapprezzo sicurezza, richiedono i vettori per le scarpe destinate in America. “E’ una spesa imprevista – denuncia Giampiero Bachini, imprenditore e presidente del Consorzio Calzaturieri a Castelfranco di Sotto per non dire di quando il ritardo per il controlli determina il ritorno in fabbrica di scarpe, a causa della scadenza dei termini di consegna”. Senza un sostegno finanziario pubblico, il costo potrebbe diventare insostenibile. Infatti i circa 200 calzaturifici in zona esportano il 50% verso gli Stati Uniti.