19.X.2001 – A MARE

Fin che la barca va, e sono yacht da 1 miliardo di lire al metro, lusso in poppa. Ma per non limitarsi a sentire gli “ooh” di stupore da terra, e averli anche a bordo, occorre che gli interni siano in pelle. Vera pelle italiana conciata al vegetale, del Consorzio di Ponte a Egola, stando a quanto in mostra al Salone di Genova fino a domenica. Avanti di salire a bordo, togliersi le scarpe. I maestri d’ascia viareggini sono artisti invidiati, il cantiere Nautor passato sotto il controllo del fiorentino Leonardo Ferragamo.