15.XI.2001 – DIRE E FARE

“L’imperativo nel settore calzaturiero è crescere dimensionalmente, destinando sempre più risorse alla ricerca e alla comunicazione”. Lo afferma Giacomo Rossi (Kallisté), notando che il comparto ha subìto una rapida evoluzione che richiederà più che mai scelte strategiche importanti per salvaguardare e incrementare quote di mercato. Ma nel Comprensorio del Cuoio i calzaturifici vanno scomparendo, e uno nuovo aperto a San Miniato Basso non è arrivato al secondo compleanno, coinvolgendo gravemente l’indotto esterno.