23.XI.2001 – ARMANI GUCCI E PRADA

Tra le griffe, Gucci - che si è finanziato in borsa - è il più ricco: 2,3 miliardi di euro di disponibilità; Armani il più redditizio: 19% operativo sui ricavi, contro il 14% di Gucci e il 13% di Prada, che ha fatto ricorso alle banche. Se si considera il Roe (Return on equity, ritorno sul capitale) sta meglio Prada: 21,3%, su Armani 19,2% e Gucci 8,5%. Gucci e Prada hanno investito anche nel Comprensorio del Cuoio, rispettivamente con le concerie Caravel pelli pregiate e Blue Tonic il primo, e con la Confezione in pelle Santacroce l’altro.