13.VII.2001 – QUATTR’ORE MENO

La minore produttività in luglio sta diventando pesante per le aziende conto terzi. “Fino a poco tempo fa si lavorava fino all’8 di sera, ora alle 4 del pomeriggio non c’è da fare più niente. E’ un crollo che mette in ginocchio” racconta un aderente all’Assa, associazione dei conterzisti. Che sa bene come i nuovi macchinari hanno bisogno di “girare”, per essere pagati. E invece il minor lavoro porta alla guerra per ribassare i prezzi. Una stagione persa, e fino a dopo le ferie non s’intravede inversione di tendenza.