1.VI.2001 – DIALOGO TRA MACCHINE

I livelli tecnologici dei macchinari per conceria – ma anche calzaturifici e pelletteria – sono notevoli. “Nel Comprensorio del Cuoio, dove c’ una filiera produttiva – rilevano all’Assomac, associazione di categoria – gli imprenditori sono stati i primi a vedere i “pezzi di ferro” non pi come macchine che svolgono una funzione, ma affidabili componenti di un processo produttivo”. Attraverso le isole di lavoro, e poi i sistemi, le macchine dialogano tra loro; questa globalizzazione.