2.II.2001 – MANO IN ITALY

Cos’ha di particolare la pelletteria italiana, che si vende – in America – anche quando non č griffata? “La lavorazione manuale, che fa borse uniche al mondo” risponde allo Studio Design di Ponte a Cappiano. “Siamo noi italiani, e soprattutto i giapponesi, che andiamo a rimorchio delle firme; gli altri scelgono con il proprio gusto”. Pių sono belle e curate, e pių si vendono? In questo non ci batte nessuno. E per il “mano in Italy” si spalancano sono nicchie di mercato in cui la richiesta supera l’offerta.