29.VII.2000 – BOUTIQUE CALZATURE

Da tre anni, i calzaturieri soffrono, da trenta sono in sofferenza. “Abbiamo perso dal 1997 circa 100 milioni di paia di scarpe – rileva Antonio Brotini, cerretese, presidente dell’Anci (Associazione Nazionale Calzaturieri Italiani) – ora produciamo quanto a metà degli anni 70”. Ma attenti a tirare la facile conclusione che invece il Made in Italy di qualità vince: perché se c’è un settore avviato alle difficoltà è proprio quello di qualità. “La boutique fa vivere pochi, non dà lavoro a tutti”.