3.VI.2000 – DI VERO C’E’

Con la bella stagione, si nota di più nel fine settimana chi vende per strada o in spiaggia il prodotto “vero falso”. Presupponendo che a quel prezzo non può essere vero, senza rischi verso le autorità; come ha sentenziato la Corte di Cassazione. Ma l’Aimpes pellettieri e la Federpelletteria insorgono, e al Consorzio Pellettieri della Toscana è arrivata una nota in cui si sottolinea che “di vero c’è comunque il lavoro nero e lo sfruttamento minorile, l’evasione fiscale e il commercio abusivo”. E quant’altro.