20.I.2000 – TROPPI INSOLUTI

Negli ultimi giorni, una valanga d’insoluti. E’ l’incubo che affligge tante piccole e medie imprese - specialmente pelletterie e calzaturifici - che lavorano con il mercato interno. “Si salva soltanto l’articolo giusto, al negozio giusto; perché viene venduto – commenta Mauro Sani, del calzaturificio Buttero a Stabbia – e allora per avere il riassortimento moda, il cliente paga. Ma chi non smercia è in crisi, e rischia di affondare i fornitori. Dunque, sùbito la pratica al recupero crediti”.