4.I.2000 – IL FUTURO GIA’ ORA

In conceria il futuro è dei giovani fin da ora. «C’è chi la vede come un'azienda avviata in cui immettere quale valore aggiunto il proprio entusiasmo, chi invece prende tempo perché tanto vive bene ugualmente. Ed é a quest'ultimi che rivolgo un appello – dichiara il presidente del Consorzio di Ponte a Egola, Alfredo Ghizzani - perché necessita la conoscenza del computer, sapere le lingue straniere. Migliorate quel che abbiamo fatto, i prossimi venti-trent'anni sono vostri. La conceria é un'impresa da terzo millennio, non da terzo mondo».