25.I.2000 – FLAMAR & TOMBONI

Nelle aziende di macchinari per conceria le acquisizioni fanno parte delle grandi manovre. Ora si prospetta addirittura una fusione – nel secondo semestre del 2000 – tra la Flamar di Santa Croce sull’Arno (ormai con sede a Chiesina Uzzanese) e Tomboni (fondata a Turbigo, attualmente a Cuggiono). Insieme hanno circa 60 addetti, e un fatturato di quasi 20 miliardi di lire, di cui il 40 per cento export. SpecialitÓ, le rasatrici e le smerigliatrici, gli asciugatori in continuo e le scarnatrici, le presse rotative e a piani.