26.II.2000 – L’EXPORT CRESCE

La bandiera a stelle e strisce sventola sull’export del conciato: nell’ultimo quadrimestre 1999, gli Stati Uniti d’America hanno acquistato +28% come quantità, +23% come valore. “Si vende sempre, quando il dollaro è alto - sottolineano al Consorzio Conciatori di Ponte a Egola - sia nei confronti della Lira che ora dell’Euro”. Gli States hanno importato per 429 per miliardi di lire, più della Germania (401) e di Hong Kong (393). Invece fino a pochi anni fa, era la piazza cinese la migliore acquirente di pellame e cuoio.