27.X.2010 - TUBONE

Salvaguardare l’industria conciaria nel distretto industriale di Santa Croce sull’Arno, e quindi l’occupazione. Ma anche il Padule du Fucecchio, e l’area umida interna più importante d’Italia. Eppure le due circostanze non sono in contrasto, se andrà in porto l’operazione “tubone” entro la fine dell’anno 2015. Dopo una spesa di circa 42 milioni di euro. Compreso l’ adeguamento dei depuratori già esistenti a Ponte a Cappiano, Aquarno a Santa Croce e Cuoiodepur a Ponte a Egola. Se n’è parlato in municipio a Fucecchio, in un incontro tra istituzioni ed esponenti del mondo economico.