12.X.2010 - LINEAPELLE

Lineapelle che inizia oggi a Bologna e va avanti fino a giovedì, sarà la verifica della reale consistenza della ripresa in atto – sostiene Alessandro Francioni, presidente dell’Associazione conciatori di Santa Croce sull’Arno - che per adesso si fa vedere sotto forma di grande interesse verso la pelle toscana da parte delle griffe. I presupposti sono buoni e basta vedere i giornali di moda e le loro pagine pubblicitarie. Non c’è azienda del lusso che non abbia pelle nelle proprie collezioni. La moda chiede pelle, ma restano ancora alcune incognite sui prezzi e i quantitativi a disposizione sul mercato. Le indicazioni prospettano molti visitatori, specie stranieri. All’estero i consumi stanno andando un po’ meglio che in Italia, i segnali sono dunque incoraggianti”.