22.XI.2010 - CLISI

Non si vedono ancòra cartelli fuori degli ex laboratori, ma già si sente dire “chiuso per clisi”, dai cinesi che non sanno pronunciare la r. E inoltre “Non c’è lavòlo”, sempre sullo stesso argomento. Eppure a Fucecchio e frazioni il lavoro di aggiunteria delle scarpe, e di abbigliamento in pelle, era stato tutto acquisito dagli immigrati provenienti dalla Cina, che lavoravano notte e giorno, feriali e festivi. Finita la pacchia? Oppure è il secondo gradino dell’immigrazione selvaggia: chi non ha davvero lavoro chiude i battenti, e chi vuol continuare si mette in regola.