14.V.2010 - FORZA

Esistono presupposti per continuare a conciare pelli in Toscana. Ne è convinto Alessandro Francioni, presidente di Assoconconciatori a Santa Croce sull’Arno: “Da anni veniamo dipinti come un settore maturo, ma contemporaneamente le nostre concerie restano sul mercato, si strutturano in base alle necessità, si adattano ai cambiamenti. E diventano sempre più fondamentali nel mondo della moda, proponendo soluzioni innovative e creative alle griffe”. Un segnale di fiducia, perché in effetti, la forza del comparto è sapersi rinnovare e stare al passo con i tempi.