5.V.2010 - BRINA

Mezzi vitelli, che sembrano rifiniti con la brina, su uno sfondo oro, azzurro, oppure neutro. E anche leggermente scamosciati, scriventi, ma comunque brillantati. Li produce la conceria Miura di Santa Croce sull’Arno, dando al pellame – che sembra forato, ma non lo è - un effetto particolare. Racconta l’amministratore unico Massimo Bonaccorsi: “La lavorazione è al laser. Abbiamo un reparto interno che fa soltanto ricerca e campioni. E’ un costo, ma se non s'innova il pellame non si va avanti”. Si tratta di originalità lavorabili, non astratte.