16.VII.2010 - ETICHETTATURA

Dal prossimo 1 ottobre atteso un sistema di etichettatura obbligatoria dei prodotti destinati alla vendita, che evidenzi il luogo di origine di ogni fase di lavorazione. Per l'apposizione dell'etichetta made in Italy vengono individuate per ogni settore le fasi di lavorazione. Per la pelletteria: la concia, il taglio, la preparazione, l'assemblaggio e la rifinizione compiuti sul territorio italiano anche utilizzando pellame grezzo d'importazione. Per il calzaturiero: la concia, la lavorazione della tomaia, l'assemblaggio e la rifinizione compiuti nel territorio italiano anche utilizzando pellame grezzo di importazione. Le fasi di lavorazione del prodotto conciario sono: riviera, concia, riconcia, tintura-ingrasso-rifinizione. Per il settore divani: la concia, la lavorazione del poliuretano, l'assemblaggio di fusti, il taglio della pelle e del tessuto, l'assemblaggio e la rifinizione compiuti nel territorio italiano anche utilizzando pellame grezzo d'importazione. Prodotto conciario e divani sono stati aggiunti nell'iter parlamentare.