10.VI.2010 - NUMERI

Il futuro del settore conciario passa da una riduzione di costi della depurazione. Alessandro Francioni, presidente di Assoconciatori a Santa Croce sull’Arno, fa parlare... i numeri: “Nell’anno 2009 il depuratore Aquarno ha diminuito la propria tariffa di 0,61 euro al metro cubo, passando quindi a 6,78 euro dai 7,39 euro dell’anno precedente”. E aggiunge : “Ma occorre anche un’accelerazione dei tempi per l’attuazione di progetti fondamentali come il riassetto idrico regionale, il cosiddetto Tubone, che avrà nel comprensorio del Cuoio l’epicentro dell’intera operazione”. Un investimento, anche con denaro pubblico, da oltre 153 milioni di euro.