15.XII.2010 - POSITIVO

Nell’annuale incontro per gli auguri, con il mondo dell’economia bancaria, le autorità e la stampa, Alessandro Francioni – da quattro mandati presidente dell’Associazione conciatori di Santa Croce sull’Arno – ha definito l’anno 2010 “una speranza, dopo il 2009 che fu un disastro. E per il 2011 il segno dovrebbe tornare decisamente positivo”. Poi ha aggiunto: “Anche se la materia prima, il pellame, è aumentato del 300%, una prospettiva il conciato di qualità ce l’ha nella moda in tutto il mondo”. L’incontro si è svolto alla Fattoria di Callappiano, presso Vinci.