24.VIII.2010 - DELUSIONE

Delusione tra gli imprenditori conciari del Valdarno, che nella sfida del mercato globale, della concorrenza sleale e delle economie emergenti contavano dal prossimo 1° ottobre sulla legge Reguzzoni che prevede l’etichettatura dei prodotti. In modo da rendere possibile la tracciabilità del prodotto e delle sue fasi di lavorazione. Dunque un’arma in più per difendere il Made in Italy: e invece un’arma spuntata, dopo l’intervento dell’Unione Europea che haconcesso uno stop. E così non ci sono più i tempi tecnici per una sollecita entrata in vigore del tanto atteso provvedimento.