30.VIII.2010 - BUFALE

Negli anni Ottanta l’inquinamento dell’Arno era colpa delle concerie anche per i rilievi effettuati… a monte, al ponte di Empoli. Ora è stato sventato un traffico illegale di pelli di rettile, destinate a diventare borse griffate. Sono 2.500 pelli di pitoni delle rocce e varani del Nilo, imbustate a Dakar, nel Senegal, e arrivate nel centro di smistamento di Milano per essere ritirate da immigrati ignari del contenuto e portate a un venditore di frodo, che le avrebbe consegnate alle aziende conciarie di Prato e del Bolognese (ma in quelle zone le concerie esistono?).