29.IX.1999 – DA MADRAS A CHENNAY

E’ il commercio che fa girare il mondo, si dice in quest’epoca d’economia internazionale. Specialmente per i conciatori, che – da sempre - acquistano la materia prima all’estero, e poi la esportano. Però mentre la lingua inglese domina, c’è chi la sostituisce: come in India, dove i nomi (britannici) delle città sono cambiati. Madras si chiama ora Chunnay, Bombay è diventata Mubai, e anche Calcutta ha cambiato nome in Kolkata; con grafia e fonetica locale. A Castelfranco c’è un’affermata conceria che con riferimento al nome delle pelli indiane, si chiama Madraspelli. E ora?