9.X.1999 – POST CRISI

La recessione nella produzione conciaria s’ arrestata: dopo che nel 1998 la crisi stata del 5% in meno, e poi quasi raddoppiata – meno 9% - nel primo semestre del 1999 che stato il periodo peggiore soprattutto per il cuoio. “Il lavoro sta riprendendo, a macchia di leopardo gli ordini hanno ripreso ad affluire – confida Damiano Ciurli, direttore del consorzio Conciatori a Ponte a Egola – e anche aree in crisi, come quelle asiatiche, stanno manifestando segni di risveglio”. Nuovi mercati con prospettive enormi sono Cina e India.