1.III.1999 - FERMI ALLA STAZIONE

La Stazione Sperimentale per l'Industria delle Pelli e delle Materie Concianti (sede a Napoli, sezione a Santa Croce sull'Arno, vice presidente Ruffo Grossi) è finanziata dai conciatori al 90 per cento, con circa 4.500 milioni di lire l'anno pagati attraverso le importazioni e in rapporto al personale in conceria. Nel resto dell'Europa ci sono già cinque istituti di ricerca che si sostengono con attività varie; perché soltanto in Italia si è fermi a gravare economicamente sull'industria conciaria? Lo sa soltanto il Ministero dell'Industria, che si oppone alla privatizzazione.