6.VII.1999 - EXPORT DALLA SERBIA

Tornano le pelli grezze dalla Serbia, primo segno che la Nazione balcanica si riprende economicamente dopo i bombardamenti di guerra. "In verità, l'import non si è mai interrotto - rivela un imprenditore DI Santa Croce sull'Arno che vuol rimanere anonimo - aveva preso altre vie, aggirando l'embargo". Così come ora, viceversa, qualche conciatore di Ponte a Egola diffida "perché la qualità e l'affidabilità sono sempre state approssimative; figuriamoci quando c'è la "causa di forza maggiore". E comunque è valido solo il vitello, a causa dello scortico manuale e inesperto che rovina le bovine.